Cazzo Duro, fuori dalle chiacchiere e dal mito, dritti nella scienza

Cazzo Duro… Si fa presto a dire ” Ho Il Cazzo Duro “, o magari a scherzare cercando per gioco su Internet Cazzi Duri. Certo, volendo essere totalmente realistici e pragmatici, dovremmo dire che già con queste espressioni c’è poco da scherzare. Sono trend topic di ricerca è ciò sintomatico innanzitutto di un fenomeno sociale. Quello della pornografia on line, cliccatissima, ricercatissima, molto più di quanto si creda!

E durante l’isolamento dovuto alla pandemia ed al conseguente lockdown totale vissuto i  primavera, che ha separato molte coppie non conviventi ( e parecchi viveur occasionali o amanti nascosti, non è un segreto) il porno online – anche quello realizzato via webcam in maniera amatoriale pur se a pagamento- è cresciuto vertiginosamente. Al punto, che perfino YouPorn ha offerto il suo pacchetto Gold per un mese circa gratuitamente!

Ma non è questo né l’unico mercato, né il solo trend topic, né un caso isolato in quanto a fenomenologia sociale. E di certo, non è di questo che vogliamo occuparci in quest’articolo. Sì, perché dietro una ricerca fatta un po’ sul serio e un po’ per scherzo, più o meno di nascosto, ci sono altre “parole-chiave” indice di altro.

Tra queste, basti elencare Come Avere Un Pene Duro, Ansia Da Prestazione, Disfunzione Erettile, Vasodilatatori In Farmacia, Pillola Blu. Ci siamo già capiti, vero? Il fenomeno sociale, molto molto serio, riguarda tutto ciò che minaccia la virilità, dalla psiche alla società alla salute fisica. Il mercato, ovviamente, la giusta risposta a tutto ciò.

 

cazzo duro
Cazzo Duro, fuori dalle chiacchiere e dal mito, dritti nella scienza

Cazzo Duro o Cazzi Duri. Ma seriamente, di che cosa parliamo?

Già, di che cosa stiamo parlando, seriamente? Perché è un tema, seppur da prendere – come del resto tutto- senza degenerare nel panico o nello sconforto, che va preso sul serio. Purtroppo, in tutto ciò, anche la pornografia – che come la gran parte dell’intrattenimento oggi è prevalentemente online- gioca un ruolo non certamente positivo. Anzi, già interrogarci sul perché la pornografia sia così diffusa significa cominciare a ragionare su una delle cause prevalenti della piaga moderna responsabile del male di vivere odierno: l’ansia da prestazione.

Pensateci solo per un momento: il porno non è di per sé così dissimile da tanta comunicazione pubblicitaria o intrattenimento considerato legittimo e che può svolgersi Alla Luce Del Sole. Perché mai questa affermazione? Spirito provocatorio? Nient’affatto, si tratta della pura verità. Corpi scolpiti e giovani, prestazioni eccezionali, al punto da essere costruite in maniera acrobatica e tutt’altro che frutto della passione spontanea, e organi maschili, ( sì, il famoso Cazzo Duro) seppur autentici, spesso appartenenti a rare categorie oversize.

Ho Il Cazzo Duro, Baby… e altri disastri. Quali sono i danni della pornografia?

Pensate a cosa voglia dire sia per adulti scarsamente strutturati sia soprattutto per ragazzi o adolescenti ritrovarsi davanti a qualcosa del genere. Poi portarlo col passaparola moderno (condivisione di link) agli amici, e farne un tale oggetto di culto, di scoperta nuova perfino ammantata del fascino del proibito, da diventare un collante sociale.

Tutto questo quando si ha poca o ancora scarsa formazione sia della personalità sia, di conseguenza, del proprio vocabolario emotivo, utile a capirsi e a sapersi rapportare agli altri.  Tra i disagi a lungo termine che ne conseguono, come il diventare adulti non empatici o peggio, violenti, c’è anche il maturare sotterraneamente una forte ansia da prestazione. E ciò, chiaramente, perché scatta l’eterno paragone con quei riferimenti. 

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul sesso… Non è nel porno. Ma le altre minacce al membro?

Sì, perché tutto un complesso di elementi, tra cui il piacere di scoprire l’altro, la condivisione, il gioco che rilassa e aiuta ad accendere il piacere, e tanti altri fattori di reciprocità col partner, vengono sviliti se non annullati dal modello pornografico. Ne consegue un messaggio di cruda immediatezza, più adatto ad una catena di montaggio o ad una macelleria che a un vero interludio erotico. Cazzo Duro E Subito, insomma. Ciò danneggia la capacità relazionale e, come detto, come la psiche aiuta (o in questo caso blocca) l’erezione stessa.

Mentre ci accingiamo a voltare pagina per scoprire di più, e in maniera scientifica e risolutiva, sulla questione Cazzo Duro, riprendiamo una frase apparentemente provocatoria. Una dichiarazione che abbiamo lanciato e lasciata nel mistero poco fa. Ci riferiamo al parallelismo fatto tra porno e marketing pubblicitario e intrattenimento.

Sì, perché anche nei programmi e nella comunicazione mediatica e social esistono aspirazioni e aspettative. Tutto questo perché vengono proposti modelli perfetti, irrealistici e ancora adesso legati ad un certo mito maschilista. In più c’è l’elemento della seduzione e dell’attrattiva che ha sempre elementi di erotismo: possiedi questo per Possedere!

Pene Duro, cosa c’è oltre la cultura maschilista?

Abbiamo chiarito più che abbastanza che ancora oggi, nel 2020, viviamo nella cultura dell’uomo cacciatore-possessore, che essere vuol dire avere per dominare ed esserci, e che tutto questo viene riportato costantemente al possesso sessuale. Le falle, per quanto si cominci a professare il contrario, non sono ammesse. Bisogna essere duri, in tutti i sensi! Certo, ci si può scherzare, fare battutacce. Ma la verità è che sul lavoro, nei rapporti, in tutto ciò che viviamo c’è una corsa ad arrivare primi, a essere sempre tosti, ad andare sulle cose A Cazzo Duro!

Ma cosa succede se la vita, l’emotività, la psiche o peggio la salute, ci fanno venire  meno e cadere, anche solo per un po’? Che succede se dopo aver messo le cose a tacere dentro se stessi – che si tratti di orientamento sessuale, paura di mostrarsi e di darsi all’altro, o altro- queste iniziano a emergere, chiedendoci il conto? Il Cazzo Duro, parlando qui sì in maniera provocatoria, viene allora meno.

Ed è quello il momento critico, in cui si può cadere nella paura e nella depressione, danneggiando ancora di più l’emotività. Peggio, ciò può portare a lasciarsi andare in abitudini sbagliate che minano l’erezione oltre che la salute, come l’inattività fisica, l’alcol, il junk food. Ma è anche il momento in cui, con il dovuto aiuto dall’esterno, ci si può rialzare cominciando a diventare consapevoli. Perché se pure vogliamo chiamarlo Cazzo Duro, è un sacrosanto diritto. Come lo è aver diritto alla felicità!

Il Cazzo Duro da dentro. Scopriamo l’erezione insieme

Cazzo Duro o Cazzi Duri (dipende da quanti siete adesso a leggerci… scherziamo!), è il momento di dare uno sguardo più approfondito a cosa accede nei meandri più profondi dei nostri meccanismi erettili. Questa è, ovviamente, la chiave di volta, o se preferite il necessario pass par tout, per vivere le gioie del sesso al massimo del vigore. Va prima fatta però una precisazione importante, che ci permetta di effettuare davvero un passaggio da quanto visto e appurato finora verso scoperte più tecniche.

Non c’è vigore senza durezza, ma non c’è durezza senza apertura mentale e consapevolezza. Soprattutto, non c’è erotismo senza il piacere di volersi davvero abbandonare, di sentirsi sicuri e coscienti di sé e del momento, mentre le aspirazioni, i doveri, le scadenze, l’educazione morale e familiare, le paure… restano fuori dal letto! Ma in particolar modo, non esiste Cazzo Duro senza accettarsi e volersi bene, prendendosi cura di sé in tutto.

cazzi duri
Il Cazzo Duro da dentro. Scopriamo l’erezione insieme

Ho Il Cazzo Duro… Ecco cosa significa in biologia

Chiarito quelle che sono tutte quante le fondamentali premesse in materia di vita sessuale felice ed erotismo, andiamo finalmente più nel concreto. Dunque, quando senza mezzi termini ci si guarda laggiù e si dice con una certa enfasi “Ho il cazzo duro”, che cosa succede dentro di noi in realtà? Tanto per cominciare, entrano in gioco le endorfine per disporci nel giusto rilassamento mentale e nervoso e preparare all’eccitazione.

Da qui, vengono chiamati Alle Armi i principali centri di produzione ormonale del corpo, a partire dall’ipofisi. Nel frattempo, alcuni amminoacidi principali nel nostro corpo, per lo più assunti attraverso l’alimentazione con carne, pesce, uova ed anche legumi, sintetizzano, grazie all’apporto della Vitamina B, la Taurina. Si tratta di un altro amminoacido essenziale, che presiede a diverse funzioni organiche e fisiche importantissime.

La Taurina aiuta e sostiene cuore, circolazione, apparato muscolo-scheletrico, sistema nervoso – dove agisce da neurotrasmettitore inibitore per aiutare a rilassarsi e calmarsi- le funzioni del fegato (espulsione del colesterolo e delle vitamine liposolubili), quelle di piastrine e globuli bianchi per il sistema immunitario, la produzione spermatica, il desiderio sessuale.

ho il cazzo duro
Ho Il Cazzo Duro… Ecco cosa significa in biologia

Cazzo Duro, e il viaggio nel piacere continua!

Continuiamo quindi il viaggio nel backstage – scusate se stavolta citiamo il mondo dei concerti rock- del Cazzo Duro. Abbiamo appena visto quali fondamentali benefici non solo alla sessualità ma alla salute di tutto il corpo, della Taurina. Pensate che addirittura che questo essenziale amminoacido risulta utile sia per le malattie cardiovascolari, che per la cura dell’epilessia, il sostegno alle difese immunitarie per pazienti ospedalizzati e contro l’attacco di patogeni o la formazione di cellule neoplastiche. Il tutto, naturalmente, oltre ad essere un naturale stimolante alla libido, nonché supporto per la fertilità.

Ma non è tutto, perché entra in gioco subito un secondo amminoacido importantissimo, e cioè l’Arginina. Questa supporta una funzione fisica davvero cruciale per tutti noi, ossia il ciclo dell’urea. Questo avviene nel fegato, ed è in pratica ciò che consente l’espulsione delle tossine dal nostro corpo.

In maniera particolare ci riferiamo qui ai residui azotati, che vengono in grandi quantità prodotti come risultato di intensi sforzi fisici, come gli allenamenti. Ma non è tutto, perché durante questo ciclo, l’arginina viene trasformata in citrullina. Questa interviene nei processi utili alla stimolazione sessuale, così come la sostanza che lo origina, ossia l’ossido nitrico, anch’esso parte del ciclo dell’urea. Proprio l’ossido nitrico, una volta lasciato il fegato, arriva laggiù, stimolando la vasodilatazione arteriosa…

cazzo duro
Cazzo Duro, e il viaggio nel piacere continua!

Cazzo Duro e biologia. L’avventura continua

Dicevamo, la vasodilatazione arteriosa: ecco il punto cruciale, sotto l’aspetto biologico e chimico, per poter finalmente arrivare al Cazzo Duro. Grazie all’ossido nitrico questo processo di vasodilatazione arteriosa all’interno della muscolatura lisci dei corpi cavernosi del pene può cominciare. Ma da solo, l’ossido nitrico da solo non basta, occorre ancora un aiuto interno. Un aiuto molto importante.

Quando il corpo riceve i segnali dell’eccitazione sessuale, assistiamo alla produzione e all’ingresso in circolo di un ormone, conosciuto con il nome chimico di cGMP. Proprio grazie alla cGMP le muscolature lisce dei corpi cavernosi del pene si rilassano, favorendo la vasodilatazione arteriosa. Ma di cosa si tratta, in definitiva, e che ricadute ha sui… beh, avete capito, cazzi duri?

Ve lo spieghiamo subito di cosa si tratta. Soprattutto, è fondamentale capire perché sia cruciale la vasodilatazione arteriosa. Il sangue che circola attraverso le arterie è carico, grazie al ferro contenuto nei globuli rossi, di prezioso ossigeno. Quest’ultimo viene raccolto dagli alveoli polmonari attraverso l’inspirazione.

Proprio negli alveoli polmonari avviene lo scambio. Quello tra l’anidride carbonica, scaricata dai globuli rossi delle vene per venire espulsa con l’espirazione, e l’ossigeno, preso dalle arterie. L’ossigeno servirà poi alle singole cellule, che lo bruceranno per produrre l’energia loro necessaria. Lo scarto di questa combustione? L’anidride carbonica. Ecco che il cerchio si chiude.

cazzo duro
Cazzo Duro e biologia. L’avventura continua

Ho Il Cazzo Duro. Tutto il come ed il perché

Nel momento in cui finalmente le arterie nei corpi cavernosi del pene si dilatano e affluisce più ossigeno alle cellule, ecco che avviene l’ultimo, cruciale meccanismo combinato per arrivare al cazzo duro. Ci riferiamo alla costrizione delle vene, sempre nella zona dei muscoli lisci del pene. Tale vasocostrizione determina il ristagno di quello stesso sangue venoso. E così, proprio questa combo vasodilatazione arteriosa- vasocostrizione venosa porta (rullo di tamburi) all’Erezione!

Arrivati a questo punto, siete pronti per… Darci Dentro! No, mettiamo da parte certa terminologia da bar, facciamola finita con il machismo, il senso della gara, della competizione a chi ce l’ha più lungo e duro, a chi resiste di più. Ridimensioniamo tutto, e ricordiamo sempre che il sesso è gioia, divertimento, voglia di vivere l’attimo!

Soprattutto, da quanto abbiamo fin qui appreso, ricordate sempre che la salute fisica è fondamentale. Senza un cuore sano, arterie pulite ed elastiche, un fegato in forma, non si muovono i processi combinati amminoacidi-ormoni che permettono il Cazzo Duro e la sessualità.

ho il cazzo duro
Ho Il Cazzo Duro. Tutto il come ed il perché

Buon Cazzo Duro A Tutti, Con Maximo!

Un ultimo, ma altrettanto importante passaggio in merito all’erezione, riguarda un secondo ormone che viene prodotto contemporaneamente alla cGMP. Si tratta della PDE5, il cui compito è evitare eccessi di cGMP, sciogliendolo. Quando c’è troppo PDE5 e troppo poco cGMP, così come quando capita che ci sia troppa prolattina (ormone femminile molto alto in gravidanza per l’allattamento) e troppo poco testosterone, ecco che arrivano le disfunzioni erettili.

Adesso, in sintesi, sappiamo che per il proverbiale Cazzo Duro occorre sufficiente produzione di testosterone, ormone cGMP, e ancora a monte di arginina (trasformata in citrullina) e taurina. Tutto concorre al benessere generale della salute fisica e anche mentale – vista soprattutto l’azione sul sistema nervoso della taurina-. Ma non è tutto, perché liberarsi davvero, anche con adeguata psicoterapia, di pregiudizi e blocchi, e seguire una vita sana, tra alimentazione e attività fisica, può non bastare.

Quando il corpo ha bisogno di aiuto e sostegno per poter produrre determinate sostanze utili non solo all’erezione, alla fertilità e al desiderio, ma a vivere con un corpo e un metabolismo più sani, ci possono aiutare gli integratori naturali. E nella vasta gamma di prodotti a base 100% naturali, assumibili da tutti senza prescrizione e utili a tutto il corpo, spicca sicuramente Maximo. Grazie a componenti quali la radice di Maca, la stessa Taurina, la radice di Tribulus Terrestris, lo Zinco e la Vitamina E, Maximo è un vero alleato di tutta la nostra salute!

cazzo duro
Buon Cazzo Duro A Tutti, Con Maximo!

Maximo è benessere, vigore e capacità di ritrovarsi, perché solo ritrovandosi si può riscoprire il piacere di fare l’amore come dovremmo sempre essere: forti e liberi! Insomma, Buon Cazzo Duro A Tutti, con Maximo!


Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*